Come conservare l’abito da sposa. Consigli per una lunga durata.

come conservare il vestito da sposa

Il giorno del matrimonio è forse quello più importante per ogni donna, così come la scelta del vestito. Ma quando tutto è finito, la festa si è conclusa, magari hai anche fatto bagordi con gli amici e i familiari, ti guardi allo specchio e ti chiedi:

Come conservare il mio abito da sposa?

In questo articolo puoi trovare alcuni consigli su come conservare l’abito da sposa, e quanto sia importante utilizzare una custodia di qualità, magari in tessuto non tessuto per preservare la bellezza e la magia del tuo fantastico vestito nuziale.

Indice:

Pulizia dell’abito da sposa

il primo passo da compiere per conservare al meglio il tuo abito da sposa è quello di pulirlo il prima possibile. Puoi farlo da sola, magari utilizzando una vasca da bagno, lasciandolo a mollo per un paio di giorni con un detersivo delicato. Se ci sono macchie persistenti, come quelle di erba o di grasso, puoi utilizzare su di esse un detersivo un po’ più aggressivo come uno sgrassatore, oppure una candeggina gentile. l’unica precauzione è quella di non strofinare troppo perché potresti finire per rovinare il tessuto.

Come alternativa, se non hai tempo o pensi di non essere capace di lavare il tuo vestito da sola, puoi affidarti a una lavanderia specializzata. Di solito questa è una scelta un po’ onerosa ma che ti consentirà di avere un risultato certo e professionale. Se non hai una lavanderia di fiducia, puoi sempre chiedere all’atelier o al negozio dove hai acquistato l’abito, di sicuro sapranno consigliarti al meglio. Ricorda di segnalare le macchie ed eventuali punti dove il vestito potrebbe essersi danneggiato. Spesso si può riparare con piccoli interventi sartoriali.

come conservare l'abito da sposa

Conservare l’abito da sposa. L’importanza del luogo giusto

Una volta ritirato dalla lavanderia, è buona norma conservare l’abito da sposa in un luogo fresco e asciutto, ben riparato dalla luce solare e dai raggi UV. Il motivo è molto semplice. La luce, col tempo, può ingiallire l’abito, specialmente se esso è di un colore bianco candido. Una buona idea è quella di riporlo in un armadio, magari in una sezione che non viene aperta spesso. Toglilo dalle buste di plastica, di solito la lavanderia te ne fornisce una. La plastica non consente ai tessuti di respirare e potresti rischiare, col tempo, che essi si macchino a causa dell’umidità fino a presentare quelle odiose tracce di muffa.

Utilizza una custodia in tessuto non tessuto

In commercio puoi trovare delle pratiche custodie per abiti da sposa che vendiamo anche sul nostro sito. Le produciamo in tessuto non tessuto. Grazie alle proprietà del TNT, esse sono traspiranti, resistenti, molto efficaci nella protezione del tuo vestito da sposa perché antimuffa e anti tarme.

custodia abiti da sposa
custodia abiti da sposa colore bianco

Evita di appendere il tuo abito da sposa.

Altra raccomandazione su come conservare l’abito da sposa è quella di non appenderlo. Infatti, appendere il tuo vestito da sposa può finire per rovinare o danneggiare la gonna o lo strascico.

La cosa migliore sarebbe riporlo su di un piano, piegato morbido, magari avvolgendolo in un panno di tessuto leggero e traspirante.

Evita profumatori aggressivi come la naftalina. Lascerebbero sui tessuto solo un odore sgradevole. Se proprio vuoi profumare l’armadio, in commercio ci sono prodotti naturali come saponi artigianali, che usano oli essenziali di fiori e piante.

Un’alternativa creativa può essere quella di utilizzare rametti di lavanda essiccati, oppure petali di rosa, di gelsomino e piante aromatiche, magari potresti inserirle in uno di quei sacchetti di organza che si utilizzano per le bomboniere. Insomma, puoi giocare con la fantasia e divertiti anche a escogitare nuove fragranze e composizioni floreali.

Ispeziona periodicamente il tuo abito

Anche se ritieni che il tuo abito da sposa sia conservato in modo adeguato, è essenziale ispezionarlo periodicamente. Controlla che non ci siano segni di danni, macchie o cambiamenti nel tessuto. Se noti qualcosa di strano, rivolgiti a un professionista per una consulenza. Se intervieni tempestivamente, puoi sicuramente rimediare.

Dopo averlo conservato, maneggialo con cura

Quando desideri mostrare il tuo abito da sposa a parenti o amici, assicurati di farlo con mani pulite e asciutte. Evita di trascinarlo per terra o strofinarlo contro superfici ruvide che potrebbero danneggiare il tessuto.

Ricorda di aerare l’abito

Periodicamente, cerca di areare il tuo abito da sposa. Non è necessario aprirlo completamente, ma consenti una piccola ventilazione per evitare l’accumulo di odori o umidità. Ricorda di richiudere accuratamente la custodia dopo l’aerazione.

Se hai ancora dei dubbi sulla conservazione del tuo abito da sposa o hai particolari necessità a causa di un tessuto speciale o di elementi decorativi che durante il lavaggio si possono danneggiare, non esitare a consultare un professionista specializzato in conservazione di abiti da sposa. Fattene consigliare uno dall’atelier presso il quale lo hai acquistato.

Saranno certamente in grado di darti consigli personalizzati.

Altri consigli per conservare l’abito da sposa

Ci piace concludere questa breve guida aggiungendo altri piccoli consigli per conservare l’abito da sposa.

  • Non indossarlo troppo spesso.
  • Se lo indossi, abbi cura di non macchiarlo né stropicciarlo.
  • Se hai in casa animali domestici, fai attenzione che non vengano a contatto con il tuo vestito da sposa. Potrebbero graffiarlo, strapparlo, macchiarlo in maniera irreparabile.

Conclusioni

Sperando di averti fatto cosa gradita, siamo sicuri che seguendo questi semplici consigli, il tuo abito da sposa potrà essere conservato per molto tempo e magari tramandato per diverse generazioni. Non è romantico tutto questo?

Se pensi che questa guida sia utile, per piacere, condividila. Grazie!

Menu