Packaging riutilizzabile, ridurre gli sprechi per un mondo più sostenibile.

inquinamento mare

Nel contesto di una crescente consapevolezza ambientale, diventa sempre più importante adottare pratiche sostenibili nella vita di tutti i giorni. Una delle vie più accessibili per contribuire attivamente alla riduzione degli sprechi è l’adozione di prodotti riutilizzabili. In questo articolo, esploreremo i benefici ambientali di questo tipo di packaging, supportati da statistiche, normative vigenti e organizzazioni impegnate nella salvaguardia dell’ambiente.

I Benefici Ambientali del packaging riutilizzabile:

Come azienda siamo sempre stati attenti all’ambiente, scegliendo sin da subito, e sto parlando di quasi quindici anni fa, di produrre solo articoli riutilizzabili. Molto prima che i temi ambientali e il riscaldamento globale diventassero argomento di discussione giornaliero. Abbiamo sposato la filosofia del riutilizzo, che poi è sempre stato alla base dell’economia domestica anni ’70 – ’80. Utilizziamo il tessuto non tessuto per i nostri prodotti come fibra preferenziale. Copriabiti, custodie, shopper, sacchetti, sono solo alcuni esempi di quello che possiamo offrire. diffondere questo tipo di cultura, e l’uso di imballaggi riutilizzabili, alla lunga porta una serie di vantaggi significativi che ti vado a elencare:

  1. Riduzione della Plastica Monouso: Secondo studi recenti, milioni di tonnellate di plastica monouso inquinano i nostri oceani ogni anno. Utilizzare shopper in tessuto non tessuto, per esempio, aiuta a ridurre la dipendenza da sacchetti di plastica usa e getta, contribuendo a preservare gli ecosistemi marini.
  2. Minore Consumo di Risorse: La produzione di articoli in tessuto non tessuto richiede meno risorse rispetto alla produzione dell’equivalente di plastica. Questo significa contribuire a preservare le risorse naturali.
  3. Riduzione degli Sprechi: Il packaging riutilizzabile è progettato per resistere a un uso prolungato. Scegliendo questo tipo di articolo, si riducono gli sprechi derivanti dall’uso e dallo smaltimento frequente degli equivalenti di plastica.

Statistiche Impressionanti:

Secondo dati recenti dell’Organizzazione delle Nazioni Unite:

  • Ogni minuto, vengono acquistati nel mondo un milione di sacchetti di plastica.
  • Circa l’80% dell’inquinamento marino è causato da rifiuti di plastica.
  • Solo il 9% di tutti i rifiuti di plastica prodotti a livello globale viene riciclato.
  • Greenpeace stima che con tutta la plastica che c’è in mare potremmo fare il giro della terra 400 volte. Senza contare quella che ogni giorno viene ingerita dalla fauna e che di conseguenza arriva sulle nostre tavole. Leggi l’articolo qui.

Normative e Incentivi:

In molti paesi, normative sempre più stringenti mirano a ridurre l’uso di plastica monouso. L’Unione Europea, ad esempio, ha vietato molti articoli di plastica monouso, incentivando l’uso di alternative sostenibili come le borse riutilizzabili. Leggi l’articoli qui.

Organizzazioni per la Salvaguardia dell’Ambiente:

Diverse organizzazioni si impegnano attivamente nella lotta contro l’inquinamento plastico e nella promozione di pratiche sostenibili. Tra queste, Greenpeace, Plastic Pollution Coalition e Surfrider Foundation svolgono un ruolo fondamentale nella sensibilizzazione e nella promozione di alternative eco-sostenibili e diffondono quotidianamente vademecum su come sprecare meno e petizioni per sensibilizzare le istituzioni a impegnarsi maggiormente per la tutela ambientale.

Conclusioni:

Scegliere packaging riutilizzabile come shopper, sacchetti e custodie in tessuto non tessuto è un passo concreto verso la riduzione degli sprechi e la salvaguardia dell’ambiente. Con il supporto di normative, statistiche e il lavoro di organizzazioni ambientaliste, possiamo tutti contribuire a un futuro più sostenibile. Adottare articoli come quelli che produciamo rappresenta una scelta piccola ma potente che può avere un impatto duraturo sulla salute del nostro pianeta.

Menu